La Chiave Per Avere Successo Nel Proprio Studio

roadUno degli errori più grandi che si possono fare nel proprio studio casalingo è non sfruttare al meglio quello che già c’è e guardare invece quello che non c’è. Passiamo così tanto tempo a guardare video o leggere articoli su come professionisti acclamano un certo prodotto che veniamo colti da quel dubbio che ci fa pensare cose del tipo: Ho bisogno di questa o quella cosa, altrimenti i miei mix non saranno mai sufficientemente buoni!. Questa è la più grande bugia che il mondo del music business vuole farvi credere, ma voi non dovete cascarci.

Il “bisogno” è illusione

È una questione psicologica quella di sentire il bisogno di avere qualcosa che non si ha, perché ci piace pensare che la nostra musica suonerà fantastica semplicemente aggiungendo qualcosa al nostro home studio. Probabilmente, la realtà è non stiamo sfruttando al meglio quello che abbiamo. Siamo più propensi a cercare una strada semplice per migliorare i nostri mix e le nostre registrazioni che ci piace credere che senza quella interfaccia audio da 1000€ con 16 ingressi non potremmo produrre musica di qualità e che basti questo per migliorare, così andiamo fuori a comprarla e ne siamo entusiasti.

Quello che succede dopo poco tempo è che l’entusiasmo iniziale finisce e, siccome quello che in realtà ci manca è un po’ più di pratica per ottenere una buona registrazione o un buon mix, guardiamo un bundle di plug-in da 1500€ osannato dai migliori ingegneri mondiali e crediamo che ora abbiamo bisogno di quello. E così, avanti fino a chissà quale scenario. Ma stiamo soltanto sprecando soldi e tempo.

Il “bisogno” è nemico della creatività

Se seguite il mio blog regolarmente, saprete già come parli delle limitazioni come uno strumento creativo. Il fatto di non possedere un bundle di plug-in da 1500€ e un’interfaccia audio da 1000€ ci forza ad usare la nostra “umile” interfaccia dal 150-200€ e i plug-in di stock della nostra DAW. Se tutto questo suona da “sfigati”, sappiate che se non sapete effettuare una compressione adatta per l’occasione non importa quale compressore usate.

Al contrario, accettare di avere limiti nell’usare ciò che abbiamo ci farà risparmiare il tempo che passeremmo a sognare di avere qualcos’altro e ci metterà in una posizione di usare quello stesso tempo per capire i fondamentali di uno strumento cosicché, una volta imparati, saremo liberi di usare qualsiasi compressore, EQ, scheda audio e microfono del mondo. E soprattutto, il fatto di dover agire entro certi limiti ci forza a dover usare la nostra creatività per trovare soluzioni adatte al nostro problema.

Il mio amico inglese “spendaccione”

Shut-up-and-take-my-moneyTempo fa, parlavo via Facebook con un mio amico dello UK che avrebbe voluto approcciarsi all’home-recording dato che suona regolarmente con la sua band. È un tipo molto perfezionista e, quando mi ha confessato di avere già a disposizione un computer con pochi mesi di vita e alcuni microfoni tramite la sua band, ha puntualizzato che non era in grado di iniziare perché l’unica scheda audio a disposizione era quella del suo cantante, “una scheda audio sfigata da 200£ con soli 4 canali”. Lui avrebbe dovuto risparmiare almeno 500£ per comprare la scheda audio che voleva.

Sei mesi dopo, in una nuova conversazione, mi ha confessato che un tipo della sua città aveva messo su un demo solista che era “una meraviglia” e questo tipo aveva iniziato a registrare da soli 3-4 mesi. Indovinate un po’? La scheda audio di questo ragazzo costava 150£, mentre lui era frustrato perché non era ancora riuscito a racimolare i 500£ dei quali aveva bisogno. Probabilmente anche lui, se avesse iniziato ad usare con impegno e passione la scheda audio del suo cantante, avrebbe ottenuto realizzato delle buone registrazioni. Ma no, ha perso 6 mesi di apprendimento per un capriccio.

Non aspettate!

Non siate il mio amico inglese. Siate l’altro ragazzo che in 4 mesi è riuscito a realizzare la sua prima registrazione. Probabile che anche lui abbia molto da imparare, ma intanto è avanti di 4 mesi e di una produzione rispetto al mio amico. Non aspettate! Iniziate da dove siete, usate quello che avete, fate ciò che potete e siate creativi. Fra 4 o 6 mesi, non solo avrete risparmiato come ha fatto il mio amico inglese, ma sarete anche già avviati nel campo di registrazione. E magari anche voi avrete già realizzato la vostra prima produzione!

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...