Perché Registrare A Volume Alto È Inutile

Loud-Speakers-PersonIl mondo musicale moderno ci inganna. È la verità, che ci crediate o no! Volumi alti dappertutto ci danno la sensazione che il volume alto sia l’unico vero modo per ottenere un suono fantastico e sembrare professionisti.

È la più grande bugia della storia.

Vedete il fenomeno “loudness war” e avete una vaga idea di cosa sto parlando. Il punto è che un’altra grande bugia moderna è che, per lo stesso motivo sopra citato, bisogna registrare a volume alto. Ma non è così; ed oggi, se avete questa convinzione, sono qui per smontarvela e farvi un favore.

Analogico è totalmente differente da digitale

È uno dei falsi miti della registrazione moderna ed è figlio dell’approccio ai tempi dell’analogico. Allora era di norma registrare a volume più alto possibile principalmente per due motivi: il primo era che registrando a volume alto si riusciva a minimizzare il fruscio tipico del nastro. Se avete mai usato un registratore con un audio cassetta sapete più o meno di cosa parlo!

In più, registrando a volume alto e sorpassando la soglia massima del volume (quella che nel mondo digitale chiamiamo threshold) il suono entrava in saturazione e creava quell’effetto “caldo” tipico dell’analogico che tanto viene cercato di ricreare oggigiorno.

Molti ingegneri, attraversando la fase di passaggio da analogico a digitale, hanno cercato di avere lo stesso approccio ma presto si sono accorti che i tempi erano cambiati perché con la strumentazione moderna il fruscio è praticamente inesistente, specialmente se si registra ad un alta risoluzione quale 24 o 32 bit. Inoltre, nel mondo digitale spingere il volume oltre la soglia non creerà quella calda saturazione che tutti cerchiamo, ma al contrario distorcerà il segnale.

“Alto” non vuol dire “migliore”

volume_meter_green_yellow_redPerché allora tutti lo fanno? C’è questo grande, enorme falso mito che “alto” vuol dire “migliore”, o meglio, quella è la sensazione che dà. Odio distruggervi una convinzione, ma “alto” vuol dire soltanto “alto”, non “migliore”. Il motivo per il quale noi pensiamo che alto sia migliore è che a volume più alto si percepiscono più dettagli, riusciamo a sentire meglio i bassi e le frequenze più alte e il suono ci “abbraccia” di più di quanto lo faccia a volume più basso. Ecco perché se sentiamo alla radio una canzone che ci piace il nostro primo istinto è quello di alzare il volume.

Ma questa è soltanto una finzione, specialmente oggi che c’è questa tendenza di alzare i volumi più possibile perché così la canzone si sentirà meglio e l’ascoltatore sarà più colpito e più coinvolto. Questo è un concetto che funziona soltanto in teoria e se c’è un sacco di spazio (il cosiddetto headroom) prima che si arrivi ai 0 dB, ma nel mondo reale un segnale digitale che va oltre i 0 dB provoca distorsioni (clipping) e se vogliamo pulizia e chiarezza nella nostra canzone dobbiamo evitare questo fenomeno, e lo si fa contenendo i volumi.

I volumi si abbasseranno in ogni caso

Applicando questo concetto al nostro studio, registrare una parte di chitarra o di voce o che altro che è costantemente vicino ai 0 dB ci darà la sensazione che abbiamo registrato qualcosa che suoni divinamente ma è soltanto volume alto.

Oltretutto, se incorporeremo altri strumenti dovremo per forza abbassare il volume altrimenti manderemo il segnale in distorsione sul canale master in men che non si dica. Dunque, abbasseremo il volume e la sensazione di aver registrato un suono fantasmagorico probabilmente sparirà perché era tutta una finzione dovuta al volume alto e così rimarremo delusi.

Registrare a volume più basso non solo annullerà questa finta meraviglia, ma ci permetterà di registrare più serenamente senza doverci preoccupare di non sorpassare i 0 dB. Non cercate nemmeno la scappatoia del limiter che taglia i picchi appena sotto lo 0; probabilmente è una soluzione anche peggiore.

Consiglio gratuito

Se volete registrare in modo pulito e non preoccuparvi del clipping, fate in modo che i vostri picchi non vadano oltre i -16 dB o -18 dB. Sì lo so, è un sacco più basso e forse non sentirete quasi nulla ma vi basterà alzare il volume delle casse ad un volume nel quale riuscirete a sentire bene ma che non sia troppo alto, altrimenti avrete la stessa finta sensazione della quale abbiamo parlato finora.

Ricordate che se registrerete qualcosa che a volume contenuto suonerà buono, avrete ottime probabilità che suoni fantastico a volume alto. E non preoccupatevi se sul canale master il volume sarà basso, un limiter alla fine del mix risolverà questo “problema”.

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

3 thoughts on “Perché Registrare A Volume Alto È Inutile”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...