Usare I Plug-in Della Tua DAW È Il Miglior Modo Per Imparare A Mixare

stockpluginsOggi voglio indirizzare l’attenzione su un argomento molto molto discusso: l’attrezzatura, in particolare i plug-in. Vediamo tutorial e video ovunque di persone ed ingegneri del suono professionisti che usano grandi e costosi plug-in durante le loro sessioni e automaticamente pensiamo che senza di questi sia impossibile ottenere un buon mix. Dall’altro lato, ci piace l’idea di usare gli stessi plug-in che usano i maggiori professionisti mondiali e ci piace usare dei plug-in che hanno una bellissima interfaccia e che in qualche modo ci “ispirano” a mixare.

Ma se prima di arrivare a questo punto non sappiamo trattare le basi, stiamo soltanto saltando dei passaggi e allungando il nostro processo di apprendimento.

Avete già tutto ciò che vi serve

Troppo spesso, sento dire di esordienti al mondo del mix che hanno appena preso una DAW e subito chiedono: Che plug-in devo prendere per imparare a mixare? La risposta è: quelli che sono presenti nella tua DAW.

Pensateci bene: non avete bisogno di EQ, compressore, riverbero, delay e altro. Se guardate bene, ci sono già nella vostra DAW. Imparando ad usare quelli, farete due cose: la prima è che potenzierete ancora di più la DAW, non avrete bisogno di andare a cercare ed eventualmente acquistare altro ma al contrario aumenterete il valore della vostra DAW perché la sfrutterete al massimo invece di usarla come semplice sequencer o quello che è. La seconda cosa è che inizierete subito a mixare, inizierete subito ad apprendere e potrete investire in apprendimento il tempo che usereste per andare a cercare quel bundle di plug-in o quel particolare strumento virtuale.

Se imparerete con i plug-in della vostra DAW come funziona un EQ o un compressore, vi garantisco che sarete in grado di usare qualsiasi plug-in su questo mondo. Il che mi porta al punto successivo.

L’apparenza inganna

Screen Shot 2014-06-23 at 11.13.58Se guardate un plug-in di alcune case produttrici mondiali e li comparate con quelli della vostra DAW, noterete che i primi sono curati esteticamente nei minimo dettagli: hanno delle manopole dal design accattivante, un’interfaccia molto raffinata e magari sono firmati da qualche ingegnere famoso. Quelli della nostra DAW al contrario sono all’apparenza scialbi, non hanno un gran design. In altre parole sembrano “anonimi”. Io stesso dico per primo che l’estetica dei plug-in di Logic Pro X (la DAW che uso) è molto rivedibile.

Ma andiamo un po’ più a fondo. Vi faccio un esempio: come facciamo ad imparare e ad usare un compressore usandone uno che ha solo due manopole e che non ha possibilità di sperimentare con attack, release e ratio? Non abbiamo possibilità di sperimentare e dunque non impareremo mai.

Qualsiasi ingegnere famoso sa perfettamente nei minimi particolari come funziona un compressore (o un qualsiasi altro tipo di plug-in) ed ha una grandissima esperienza, ecco perché può permettersi il lusso di saltare questi passaggi, ma noi no. Noi mixiamo in casa e molto probabilmente dobbiamo ancora imparare.

Non passate il timone!

Un commento molto in voga che sento quando dico di usare i plug-in della DAW è Ma non so come usarli! oppure Ma suonano da schifo! Vi dirò una cosa: se pensate una o entrambe di queste due cose e ne siete convinti, è questo il vero motivo per il quale dovreste usarli.

Se leggerete il manuale della vostra DAW e nel frattempo applicate quello che leggete, ci impiegherete al massimo 30 minuti a capire come funzionano. Se invece pensate che suonino “da schifo”, pensate che se riuscite ad ottenere un buon mix con dei plug-in “da schifo” e gli stessi saranno la vostra scuola, pensate cosa potrete con dei plug-in più avanzati. Vi ricordate la mia mini-serie “Let’s Make A Song”? Tutta la canzone è stata mixata con i plug-in inclusi nella mia DAW, come sottolineato anche nell’ultimo video.

Al contrario, se partite con i plug-in famosi e avanzati, le probabilità che sarete incapaci di ottenere un buon mix con qualsiasi altro plug-in sono basse e il motivo è semplice: sentendovi in dovere di usare un determinato plug-in per imparare a mixare state automaticamente passando il timone del vostro mix al plug-in, quando dovreste essere voi il capitano della vostra nave. La DAW, i plug-in e qualsiasi altro hardware sono i vostri maggiordomi e non sono nulla se non siete voi a dargli ordini. Resteranno tutti lì, fermi e inattivi, magari a prendere polvere.

Non cercate scappatoie!

Non saltate i passaggi. Il duro lavoro e la perseveranza premiano, sempre! Abbiate la pazienza di imparare e di aspettare il giusto momento per fare upgrade verso un plug-in più avanzato. Il tempo arriverà, se lavorerete sodo e vi impegnerete in quello che fate. E ovviamente, il motivo principale del motivo per il quale siete su questo blog, i vostri mix miglioreranno. Ve lo garantisco!

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...