È Professionale Usare I Preset Dei Plug-in?

presetSe in genere si snobbano certi plug-in o certe DAW, c’è una cosa che in genere viene sottovalutata oppure sulla quale si fa troppo affidamento: i preset dei plug-in. C’è chi pensa che i preset siano da evitare “come la muerte” perché sono stati creati sulla base di altre tracce e dunque non vanno bene, altri invece credono che un EQ etichettata come “mastering” sia utile e giovi a qualsiasi traccia necessiti di mastering.

È così semplice? Davvero i preset dei plug-in sono da evitare oppure meritano cieca fiducia?

Preset o non preset?

Innanzitutto, se aprite la vostra DAW e prendete un qualsiasi plug-in noterete che ci sono dei preset (molti ne hanno). Questi sono stati creati da chi ha sviluppato la DAW o quel determinato plug-in con tutte le migliori intenzioni del mondo. Chi dice che distraggono da ciò che davvero necessita una traccia non ha torto, ma neanche pienamente ragione.

Il motivo per il quale esistono dei preset nei vostri plug-in è semplicemente dare un aiuto o a volte anche solo un’idea su come dovrebbe essere trattato un certo tipo di suono. Ovviamente non dobbiamo pensare che un preset risolva i nostri problemi, ma possono aiutare.

Non rifiutate un aiuto

Se è vero che chi ha creato i preset di un plug-in non sa come avete registrato voi un certo tipo di voce o strumento, è altrettanto vero che per certi parametri potremmo trascurare questo fatto. Prendiamo un compressore e supponiamo di doverlo usare per una batteria usando il preset “drum crash”. Gli sviluppatori non sanno come a che volume abbiamo registrato la batteria e dunque valori come threshold e gain diventano inutili, ma valori come attack e release potrebbero essere dei buoni punti di partenza.

Quasi sicuramente avremo bisogno di aggiustarli, ma possono essere dei buoni punti di partenza specialmente se ci troviamo in difficoltà in alcune specifiche occasioni. Il punto non cambia: i preset dei plug-in possono essere dei buoni punti di partenza, ma ciò che li rende effettivi è la nostra abilità di saperli adattare al suono in questione.

La vostra professionalità è intatta

Se mi chiedeste se uso un preset e/o ho problemi a farlo, vi risponderei che non avrei problemi a partire da un preset per ottenere un certo tipo di suono. Se vi vengono dubbi se sia professionale o meno, ho due notizie per voi. La prima è che se qualcosa può aiutarci ad ottenere ciò che vogliamo non vedo motivo per non usarlo.

La seconda è che, se date un’occhiata su internet, scoprirete che anche i mixing engineer più famosi al mondo li usano. Ad esempio, nel video qui sotto potete vedere Tony Maserati (Alicia Keys, Jason Mraz..) che a 1:22 usa un preset

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=2s3yU14xpJ8]

Un preset creato da lui ma comunque un preset, una serie di parametri che in teoria non andrebbero bene per diverse situazioni ma che nel mondo reale sono un ottimo punto di partenza e necessitano di piccole rifiniture per suonare adatte.

Consiglio gratuito

Se avete una voce o uno strumento che spesso registrate con impostazioni simili e poi mixate, create dei preset adatti a quel tipo di suono. Ad esempio, ho un preset sul mio DeEsser creato apposta per il cantante della mia band. Mixo la sua voce di continuo e so che il punto chiave per ridurre le “s” è intorno ai 5500 Hz, così ogni volta che ho bisogno di usare un DeEsser sulla sua voce non devo fare altro che caricare il plug-in, il suo preset e spesso ciò che devo fare è semplicemente aggiustare il threshold per impostare quanto ridurre le “s”. Vale a dire 10 secondi invece di più di 30. Funziona, quindi perché no?

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...