Usare I Raddoppi Per Creare Spazio E Impatto

largePer noi musicisti casalinghi, creare suoni che possano reggere il confronto con quelli delle canzoni più famose è decisamente un obiettivo costante. Vogliamo creare ottimi suoni in partenza prima ancora di schiacciare il tasto rec, vogliamo lavorare con EQ e compressione in modo da ottenere un suono coeso e chiaro e che abbia molto impatto, e sicuramente tutto ciò è un’ottima cosa. Cosa fare però quando una traccia audio (a prescindere da cosa sia) ha un buon suono ma ha bisogno di essere più imponente nel mix? Ci sono molto metodi per risolvere ciò, oggi voglio parlarvi di raddoppiare uno strumento o una voce.

Perché funziona

Dicono che due è meglio di uno, giusto? Beh in teoria sì, ma quando si parla di musica può essere vero ma non lo è sempre. Immaginate quando siete in sala prove con la vostra band e (ad esempio) nel ritornello uno dei musicisti canta insieme al cantante: le parole diventano più comprensibili e la melodia è più potente. Oppure, se ad esempio nella vostra band ci sono due chitarristi che nella strofa possono suonare due parti diverse ma nel ritornello suonano la stessa cosa, e magari la parte di chitarra diventa mostruosa e “enorme”.

È un trucco vecchio come il mondo ma funziona sempre, in quanto la diversità della stessa parte crea spazio. Perché? Se fanno la stessa parte non dovrebbero essere la stessa cosa? In teoria sì, ma siccome noi come esseri umani siamo incapaci di riprodurre lo stesso suono in modo esattamente uguale per più di una volta, ci saranno sempre delle differenze di tonalità o di performance che alla fine risulteranno la stessa parte ma diversa, o meglio, una seconda performance della stessa parte.

Come NON creare un raddoppio

Detto questo, alcune persone credono di creare un raddoppio semplicemente creando una nuova traccia e copiando il file della traccia da copiare. Se siete tra queste persone, oggi è un giorno fortunato per voi perché non solo capirete perché così non funziona, ma fra un minuto vi spiegherò come fare per creare un vero raddoppio.

Se come abbiamo detto poco sopra noi umani non sappiamo creare una parte perfettamente identica ad un’altra, il raddoppio vocale dà la sensazione di spazio e impatto grazie a questo nostro difetto, giusto? Dunque, se creiamo una copia esatta della stessa performance in realtà non creiamo questa “imperfezione”.

Un altro fattore da tener conto è che il risultato di due tracce uguali sovrapposte provoca solo volume più alto, molte persone vengono ingannate da questo e credono di aver creato un raddoppio. Esatto, abbiamo solo fatto alcuni passaggi in più per alzare il volume!

Suonala ancora, Sam!

casa06Come fare dunque per creare un raddoppio? Qualsiasi cosa abbiate registrato, create una nuova traccia e registratela di nuovo, esattamente la stessa. Tutto qui!

Non colpiremo mai le corde della chitarra o del basso con lo stesso identico movimento per molte battute, non avremo mai la stessa identica intonazione vocale in termini microscopici, non colpiremo mai il rullante della batteria con la stessa identica forza, non avremo mai lo stesso identico tempo. Sono differenze più o meno percettibili in termini di giudizio. Se un cantante prende la stessa note due volte con una differenza (ad esempio) di un ottavo di tono in nessuno dei due casi diremo che ha stonato, ma è proprio quella piccola imperfezione che ci permette di riconoscere due tracce vocali separate allo stesso momento, e dunque di avere più presenza.

Usare con cautela!

La mia maestra di italiano delle elementari diceva sempre Sottolineare tutto equivale a sottolineare nulla. Due è meglio di uno, ma se raddoppiamo tutte le tracce nella nostra canzone è probabile che più che impatto creeremo un gran casino. Scegliamo bene quali tracce vogliamo raddoppiare, quali vogliamo siano “fuori dal coro” e in primo piano e poi suoniamola ancora e diamole energia!

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

1 thought on “Usare I Raddoppi Per Creare Spazio E Impatto”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...