La Sindrome Dell’Home Studio-Caverna E Come Evitarla

Voglio andare controcorrente a quello che dico in genere. Normalmente ti parlo di come fare musica in casa usando il tuo computer, di come se sei un solista puoi completare le tue canzoni nel calore (o se hai il condizionatore, fresco, data la stagione) della tua stanza, di quant’è soddisfacente ascoltare il mix finale di una canzone realizzato da te e pensare che spacca.

C’è un rischio in tutto ciò, anzi due. Il primo è l’isolamento, specie se sei un solista. Passi ore ed ore a registrare, mixare, rifinire la tua canzone. Da solo. Mandi un mp3 ad alcuni amici per sapere cosa ne pensano e loro ti rispondono su Whatsapp che la canzone spacca. Ma nella tua stanza, sei da solo.

Il secondo rischio è quello di diventare più produttori e meno musicisti. Ed accade piano piano, un pezzo alla volta, senza nemmeno esserne consapevoli. Se quello è il tuo obiettivo, nessun problema. Ma se non è così, quanto tempo passi a produrre al computer e quanto a suonare? Se sei un musicista, la cosa più importante per te è suonare e non discutere per quattro ore su quale EQ utilizzare. Certo, è importante anche la parte di home recording e siamo qui per questo, ma quant’è la tua percentuale suonare/produrre? 70%-30% o 30%-70%?

Tweet: Se sei un musicista, la cosa più importante per te è suonare e non discutere per quattro ore su quale EQ utilizzare. | via @mrcarlobSe sei un musicista, la cosa più importante per te è suonare e non discutere per quattro ore su quale EQ utilizzare. (Twittami!)

Ne ho parlato su Anchor qualche giorno fa, ma ti rifaccio questo esempio. Venerdì scorso ho fatto le prove con il mio gruppo (Flowing Glowers) e dopo abbiamo cenato insieme a casa di uno di noi. Fino a mezzanotte passata abbiamo parlato della nostra musica, delle serate dal vivo, dei luoghi e del pubblico ai quali puntiamo, di come presentarci al mondo – perché abbiamo due mesi di vita, 5 canzoni nostre ma non abbiamo registrazioni, foto e altre cose – ma anche di sport, videogiochi ed altro.

Una cosa è avvenuta, in sostanza. Confronto umano. Ed è la cosa più stupida e banale del mondo, ma è anche quella che si dimentica più facilmente quando il proprio home studio diventa più una caverna piuttosto che un posto dove fare musica.

“Bravo Carlo, hai scoperto l’acqua calda!”

Probabilmente no, ma suono con i Flowing Glowers da due mesi, ed era un po’ che non avevo un gruppo. Son sicuro che c’è qualcuno lì fuori che non ha un gruppo o contatti con altri musicisti da molto tempo. È la classica situazione dove sai cosa si fa quando si ha un gruppo, ma che tendi a dimenticare e dimentichi facilmente di come ci si sente se da tanto tempo non la vivi.

Il confronto umano riequilibra i tuoi dubbi, ti dà nuova energia e ispirazione, quindi esci dal tuo home studio e vivi con altri musicisti. Vai dai tuoi amici e parlate dei vostri progetti, dell’ultima canzone che avete scritto o di come quella volta in sala prove avete suonato quella canzone per 15 minuti con un’adrenalina che non vi faceva più smettere. Parlate, confrontatevi, e soprattutto suonate insieme. Siamo musicisti, vuol dire che prima di tutto dobbiamo suonare.

Parla, confrontati, e soprattutto suona con altri..

Per concludere, se sei un solista e/o non hai una band e/o non hai amici musicisti, ti lascio alcune idee per aiutarti a portare le tue chiappe fuori casa e godere del contatto umano.

  1. chiama quel/la tuo/a amico/a musicista che non senti da tanto e prendetevi un caffè.
  2. vai ad un serata locale di band emergenti e attacca bottone con altri musicisti (non devi rimorchiarli, solo parlarci).
  3. chiama un amico che suona o canta e chiedigli se uno di questi giorni ha voglia di fare una suonata (o “jam”), non bisogna per forza formare un gruppo per suonare insieme.
  4. vai nella sala prove locale per vedere se qualche gruppo ha lasciato in bacheca un annuncio al quale puoi rispondere, oppure lasciane uno tu.
  5. se proprio non ne trovi nessuno, vai su un sito tipo villaggiomusicale.com e contatta qualche musicista vicino a te.
  6. chiedi a quel gruppo di amici tuoi se hanno voglia di registrare una canzone insieme, così come viene, giusto per divertimento; e al diavolo le definizioni e le formalità tipo Caius Augustus feat. Alberto Sordi, David Hasselhoff, Attila & Marco Verratti.
  7. vai ad una serata Open Mic, suona un paio di brani tuoi, ascolta gli altri temerari e poi scambiaci due chiacchiere.
  8. chiedi ad un gruppo di amici se al loro prossimo concerto puoi suonare 3-4 brani come apertura. Ti serve solo una chitarra acustica e qualche canzone. E poi ovviamente, attacca bottone con i presenti. È anche una buona occasione per far ascoltare la tua musica alla gente (1UP).
  9. se nella tua zona ci sono baretti o locali dove si organizzano serate con DJ set (con musica che a te piace, ovviamente), vacci e vedi se ci sono anche musicisti.
  10. offriti per registrare gratuitamente una canzone di quella band dove suona un tuo amico. Conoscerai anche gli altri musicisti, migliorerai alla registrazione e al mixaggio, e soprattutto ti divertirai.
  11. se suoni ma non canti, se hai bisogno di un bassista o di un batterista o di un trombettista, chiedi a qualche tuo amico se ha voglia di aiutarti a finire quella tua canzone. Fallo venire a casa tua e registrate insieme.

Ovviamente sono solo idee e la tua creatività può tirarne fuori molte di più, ma il concetto è sempre lo stesso: esci e vai a contatto con altri musicisti. E suona, anche avessi solo uno strumento scassato da 20€. Però suona! E oltretutto, se suoni di più tu sarai più bravo e le tue registrazioni saranno migliori!

Ora parliamo di te. Qual è la cosa musicale che ami fare di più fuori dal tuo home studio? Sei un solitario e soffri della sindrome dell’home studio caverna? Lasciami un commento e condividi il tuo pensiero. È importante per me sapere cosa ne pensi!

Annunci

Autore: Carlo

SNAPCHAT | mtatt83

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...